Statuti Circolo Ippico degli Ufficiali 

I. NORME GENERALI

Art. 1 Generalità

E' istituito il Circolo ippico degli ufficiali (CIU) quale sezione della Società ticinese degli ufficiali (STU), della quale riconosce e condivide gli scopi. La sede é presso il presidente.

Art. 2 Scopo

II circolo intende promuovere l'attività ippica militare fuori servizio, fra gli ufficiali appartenenti alle sezioni affiliate alla STU, nello spirito degli statuti cantonali.

Art. 3 Mezzi di azione

Per raggiungere gli scopi il circolo può prevedere tra l'altro

  1. l'organizzazione di corsi di equitazione, manifestazioni, incontri, riunioni, escursioni, viaggi
  2. la diffusione di pubblicazioni e di bollettini informativi
  3. il coinvolgimento di aiuti esterni

Art. 4 Soci, tassa annuale

Possono aderire al circolo essenzialmente ufficiali e altri militi aventi una funzione di ufficiale. Non è necessario essere astretti al servizio. Gli ufficiali non facenti parte di una sezione affiliata alla STU pagano una tassa maggiore.

II. ORGANIZZAZIONE

Art. 5 Organi

Organi del circolo sono:

  1. l'assemblea
  2. il comitato
  3. la commissione di revisione

III. ASSEMBLEA

Art. 6 Competenze

L'assemblea é l'organo superiore del circolo. Essa adotta gli statuti, nomina il comitato, ne designa il presidente, nomina la commissione di revisione, fissa le tasse annuali, delibera annualmente circa il rendiconto morale e finanziario e la gestione del comitato, dà scarico ai membri del comitato.

Art. 7 Convocazioni

L'assemblea si riunisce in via ordinaria almeno una volta all'anno e in via straordinaria quando il comitato lo ritiene opportuno, oppure su richiesta di un quarto dei membri del circolo. E' convocata dal comitato.

Art. 8 Deliberazioni

L'assemblea delibera validamente su oggetti all'ordine del giorno qualunque sia il numero di presenti, prendendo le proprie decisioni a maggioranza dei presenti.

IV. COMITATO

Art. 9 Composizione, organizzazione

Il comitato é l'organo esecutivo. E' composto di un presidente e almeno quattro membri, che rimangono in carica due anni e sono rieleggibili.
Per il resto si organizza in modo autonomo.

Art. 10 Competenze

Il comitato ha tutte le competenze non attribuite dalla legge o dai presenti statuti ad altri organi o autorità.

Art. 11 Convocazioni

II comitato é convocato dal presidente e delibera a maggioranza semplice, purchè siano presenti almeno tre membri.

Art. 12 Rappresentanza

II circolo é rappresentato di fronte a terzi dalla firma collettiva a due del presidente, da chi ne fa le veci e da un altro membro del comitato.

V. REVISIONE

Art. 13 Commissione di revisione

La commissione di revisione é composta di due membri, che rimangono in carica due anni e sono rieleggibili. Non possono farne parte i membri del comitato. Esamina e controlla la gestione annuale e propone all'assemblea la delibera sugli argomenti di sua competenza.

VI. NORME FINALI 

Art. 14 Diritto suppletorio

Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme di quello della STU e quelle degli art. 60 e seg. CCS.

Art. 15 Approvazione, entrata in vigore

II presente statuto, adottato dall'assemblea del Monte Ceneri del 17 febbraio 1995 e approvato dall'assemblea generale della STU dell'8 aprile 1995 e modificato in data 6 aprile 2001, entra immediatamente in vigore.

 

Circolo ippico degli ufficiali

Monte Ceneri, 6 aprile 2001.