Stampa

Statuti CULug

Scritto da Super User. Postato in Documenti CULug

Statuti Circolo Ufficiali di Lugano

 

Art. 1
Il "Circolo degli Ufficiali di Lugano" é sezione della "Società Cantonale Ticinese degli Ufficiali".

Art. 2
Esso si propone di raggiungere, a mezzo di quella più attiva, ininterrotta e feconda vita sociale che solo é possibile tra persone abitanti in località vicinissime, gli scopi di cui all'art. 1 dello statuto cantonale:

  1. creando e mantenendo saldi vincoli di cameratismo tra i suoi membri;
  2. favorendo la loro istruzione militare fuori servizio;
  3. coltivando l'amore della Patria e combattendo ogni propaganda contraria.

Art. 3
Sono ammessi a far parte del Circolo gli ufficiali che risiedono nel distretto di Lugano e gli altri ufficiali che giustificano l'eccezione a questa norma.

Art. 4
La domanda di ammissione o le dimissioni devono essere presentate per iscritto al Comitato.

Art. 5
La tassa sociale viene fissata dall'assemblea. Nella tassa sociale sono compresi l'abbonamento alla Rivista Militare della Svizzera Italiana e la quota per la Società cantonale ticinese degli ufficiali.

  • chi non ha rassegnato le dimissioni entro il 31 dicembre é tenuto al pagamento dell'intera tassa sociale;
  • i soci morosi per almeno 2 anni nel pagamento della tassa sociale, saranno radiati d'ufficio dal Comitato dall'elenco soci;
  • l'anno d'esercizio termina entro il 31 dicembre.

Art. 6
Gli organi del Circolo sono:

  1. l'assemblea dei soci;
  2. il Comitato;
  3. i revisori dei conti.

Art. 7
Il Circolo potrà riunirsi in seduta straordinaria quando il Comitato lo ritenga necessario o quando lo sia chiesto da almeno venti soci. In questo ultimo caso la domanda deve essere fatta per iscritto al Presidente e deve indicare esattamente l'oggetto della discussione.

Art. 8
Le riunioni sono aperte, dirette e chiuse dal Presidente o da chi ne fa le veci. Il Segretario ne tiene il verbale.

Art. 9
Sarà cura del Comitato di organizzare conferenze ed altre manifestazioni d'interesse militare.

Art. 10
Le decisioni sono prese a mezzo di votazioni col sistema della maggioranza assoluta; a parità di voti decide il presidente. Restano riservati i casi previsti dagli art. 17 e 19 del presente statuto.

Art. 11
Il Circolo cura la pubblicazione della "Rivista Militare della Svizzera Italiana" e fissa mediante regolamento le norme relative all'edizione della stessa.
La Rivista appartiene al Circolo che risponde degli impegni regolarmente assunti per la sua pubblicazione.
L'Amministrazione della Rivista sarà tenuta separatamente da quella del Circolo, annualmente però i conti saranno sottoposti per esame ed approvazione all'assemblea del Circolo.

Art. 12
Il Circolo é diretto da un Comitato composto di:

  • 1 Presidente
  • 1 Vice-presidente
  • 1 Segretario
  • 1 Cassiere
  • 1 Redattore Capo RMSI
  • 2-4 membri

Art. 13
Il Comitato viene eletto ogni 3 anni all'assemblea generale ordinaria.

Art. 14
Il Comitato rappresenta il Circolo di fronte a terzi.

Art. 15
Contemporaneamente al Comitato vengono nominati due revisori dei conti i quali verificano con quelli del Circolo anche i conti della Rivista Militare della Svizzera Italiana e presentano rapporto scritto.

Art. 16
Il Comitato designa i rappresentanti del Circolo in seno al Comitato cantonale.

Art. 17
Lo scioglimento del Circolo può essere deciso in assemblea generale ordinaria da due terzi dei soci. La proposta di scioglimento deve essere a cura del Comitato, comunicata ai membri almeno due settimane prima della seduta convocata per deliberare in proposito.
Il Comitato scioglie il Circolo quando i soci non raggiungessero più il numero di otto.

Art. 18
In caso di scioglimento l'archivio ed il patrimonio del Circolo vengono consegnati alla Società cantonale che li tiene a disposizione di un'eventuale nuova sezione regolarmente costituita.

Art. 19
Qualsiasi modifica al presente statuto dovrà raccogliere il voto di almeno i due terzi dei membri presenti all'assemblea generale ordinaria. I1 presente statuto riveduto nell'assemblea generale ordinaria del 10 aprile 1979 sostituisce ed abroga quello del 30 maggio 1944 ed entra immediatamente in vigore.

Per il Comitato del Circolo degli Ufficiali di Lugano

I1 Presidente
col Vecchi

Il Segretario
cap Kestenholz